Categoria

Scritture e paesaggi

Categoria

Mi sono gettata in questa impresa, si chiama Festival Letterario Incipit. Non è stato facile. Partiamo mercoledì.

La mia intenzione era far qualcosa per Genova, la città dove ho scelto di vivere. Spero sia utile, e che veniate in tanti.
Con Michele Vaccari, che divide con me la direzione artistica, abbiamo voluto creare tanti eventi in luoghi diversi della città, dal centro storico a Pegli e Sampierdarena per finire in Val Polcevera, un Festival diffuso, per far riscoprire anche luoghi inconsueti.
Il nostro piccolo grande Festival vorrebbe essere di buon auspicio per un città che deve ripartire con una nuova narrazione di se stessa, una città che ha bisogno di rinascere, rivivere, riscriversi. Con un nuovo Incipit, appunto.
Gli scrittori invitati faranno un reading partendo dal loro ultimo romanzo. Molti autori genovesi, in occasione del Festival, hanno accettato di scrivere un incipit inedito che vede protagonisti i quartieri cittadini, da Pegli a Borgoratti, dalla val Polcevera al centro storico.

Incipit, una parola che impaurisce e allo stesso tempo dà forza, un nuovo inizio, una nascita, un parto. Se per tutti è così, per uno scrittore lo è ancora di più. Quale differenza tra chi sta scrivendo il suo primo libro e chi è al suo decimo romanzo? Si è più sicuri o più insicuri davanti alla pagina vuota? Si parte d’impulso o si segue una scaletta pre-elaborata?
Italo Calvino disse di aver continuato a scrivere lo stesso romanzo per tutta la vita. È così? Le ossessioni fondanti sono sempre le stesse? Anche al momento di iniziare? Quali sono le immagini che passano per la testa degli scrittori mentre elaborano il loro incipit?
Si rifletterà con gli scrittori invitati anche sulla fatica oppure, perché no?, sulla gioia che dà inizio a una nuova storia. Una nuova storia, di cui ha bisogno anche Genova.

Incipit Festival è un evento organizzato dall’associazione culturale Incipit, di cui fanno parte anche Daniela Carrea, Susanna Grenzing e Alessandra Rouabhi.